Garcinia: l'interruttore che spegne l'appetito

La Garcinia o Tamarindo del Malabar è un frutto giallastro a forma di zucca dalle dimensioni di un’arancia, originario dell’India meridionale; è stato impiegato per secoli dalla medicina ayurvedica nel trattamento dell’obesità, in quanto riduce la trasformazione degli zuccheri assunti con la dieta in grassi di deposito e contribuisce alla regolazione del senso della fame, agendo sulle scorte di glicogeno e modulando nel sistema nervoso centrale sia il rilascio che il successivo uptake della Serotonina.

 
L’acido idrossicitrico (HCA), contenuto in grande quantità nella buccia del frutto, è il principale responsabile dell’inibizione della lipogenesi operata dall’estratto: è infatti in grado di bloccare l’attività dell’enzima citrato liasi, punto di partenza della sintesi degli acidi grassi a partire dall’Acetil Coa, risultato del catabolismo di tutti i nutrienti assunti con la dieta, in particolare degli zuccheri. L’Acetil CoA alimenta la catena respiratoria mitocondriale, ma se presente in quantità superiore al reale fabbisogno metabolico viene trasformato in citrato, che a sua volta funge da segnale dello stato energetico della cellula ed agisce come un interruttore del metabolismo del glucosio: quando il citrato è in eccesso, viene nuovamente convertito in Acetil CoA dalla citrato liasi e reso quindi disponibile al complesso multienzimatico acido grasso sintasi che attraverso una complessa serie di passaggi enzimatici trasforma questo eccesso energetico in riserva di natura adiposa.


Con lo stesso meccanismo, la Garcinia determina un effetto ipolipemizzante e stimola la glicogenosintesi epatica a partire dal glucosio, con conseguente segnale inibitorio per il nucleo ipotalamico della fame. L’estratto favorisce il senso di sazietà anche stimolando il rilascio di Serotonina a livello del sistema nervoso centrale, probabilmente inducendo una sovra-regolazione dei geni che codificano i recettori sensibili al neurotrasmettitore. Non sono noti studi controllati in donne in gravidanza e durante l’allattamento. In caso di diabete o di assunzione di farmaci antidepressivi/ansiolitici attivi sulla Serotonina, consultare un medico.

Garcinia Urto è un integratore alimentare a base di Garcinia, da sempre nota per i suoi benefici effetti sul controllo del metabolismo lipidico e sull'equilibrio del peso corporeo.


Modo d'uso: si consiglia l’assunzione di 1-2 compresse al giorno, da deglutire con un abbondante sorso d’acqua preferibilmente 30 minuti prima dei pasti principali. Si consiglia di sentire il parere del medico.

Avvertenze: tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un corretto stile di vita. Il prodotto deve essere impiegato nell'ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.


Post popolari in questo blog

Detersivo liquido o in polvere? Cosa è meglio per la tua lavatrice?

Soffri di infiammazioni costanti? Allora questo alimento non può mancare sulla tua tavola

Pochi ingredienti naturali e casalinghi per una pelle da fata