Cerca nel blog

Traduzione

venerdì 30 giugno 2017

Cardo mariano: l'epatoprotettore per eccellenza

Il nome suo nome mariano deriva dal racconto cristiano secondo cui le foglie della menzionata pianta furono macchiate di bianco dal latte della Madonna mentre nascondeva il figlio Gesù dai soldati di Erode.
Il Cardo Mariano contiene sostanze naturali della famiglia dei Polifenoli, dotate di poteri astringenti, ottime nella cura delle ferite, delle emorroidi, nella riparazione dei tessuti lesionati. Il decotto di radici di questa pianta è un ottimo rimedio contro l’ipotensione (la bassa pressione sanguigna).


Si ritiene perfino che questa citata pianta possa apportare questi benefici quali: l’abbassamento dei livelli del colesterolo, la riduzione della resistenza all’insulina nelle persone affette da diabete di tipo II, nel trattamento dei calcoli biliari e della cirrosi il miglioramento della funzionalità epatica nei nostri animali domestici.
Il cardo mariano è noto per le sue proprietà curative del fegato: protegge quest'organo da sostanze tossiche (tra cui alcool, alcuni farmaci e anche alcuni funghi velenosi) e ne favorisce la rigenerazione cellulare. Inoltre ha notevoli proprietà antiossidanti e favorisce la salute dei capillari sanguigni.
È indicato per chi soffre di cirrosi, epatite e altri disturbi del fegato, a chi consuma molti alcolici, ai fumatori, e durante o dopo l'assunzione prolungata di farmaci di sintesi.


La Silimarina, appartenente alla famiglia chimica dei 2- fenilcromanoni e derivante dalla condensazione della taxifolina con l’alcol coniferilico, dopo l’assorbimento intestinale, viene eliminata in piccola parte dal rene, mentre per la maggior parte viene concentrata nelle cellule epatiche ed escreta attraverso la bile nell’intestino, da cui viene riassorbita. Ai semi vengono riconosciute un’attività epatoprotettrice nonché un’azione rigenerante a livello dell’epatocita. Sembra infatti che acceleri la rigenerazione del parenchima epatico incrementando la sintesi dell’RNA per stimolazione dell’attività dell’RNA polimerasi.
La silimarina agisce in sintesi come “protettore di membrana” in quanto oltre a stimolare la sintesi dell’RNA, impedisce l’ingresso di altre tossine inibendo l’aggancio dell’agente virale, determina una diminuzione del ricambio dei lipidi di membrana (effetto stabilizzante) e inibisce la formazione di perossidi (radicali altamente reattivi). Si ricorda che nel trattamento delle epatopatie, e in particolar modo in quello delle epatiti, è controindicato l’utilizzo delle formulazioni alcoliche preferendogli l’infuso tre quattro volte al giorno.

Attività principali:
  • Azione antiepatotossica
  • Azione epatoprotettrice
  • Azione antiossidante

Inoltre esercita un'azione antiossidante e depurativa. 

Effetti fisiologici
  • Funzioni depurative dell'organismo
  • Metabolismo dei carboidrati
  • Funzione digestiva
  • Funzione epatica
  • Antiossidante

Star of bethlehem: il fiore di Bach per superare i traumi e gli shock

Ornithogalum umbellatum (latte di gallina):
L’altezza della pianta varia dai 15 ai 30 cm; fiorisce in primavera in mezzo all’erba, su tutto il territorio nazionale. Star of Bethlehem è preparato con il metodo della bollitura, in  aprile o maggio.

"Per quelli che sono in grande pena per condizioni che per un certo tempo rendono molto infelici. Il trauma causato dalle cattive notizie, la perdita di una persona cara, lo spavento che segue a un incidente, ecc...Per quelli che per un certo periodo rifiutano di essere consolati, questo fiore porterà conforto."



 
Indicazioni: per coloro che si trovano in stati di angoscia e grande pena, che per un certo periodo di tempo portano grande infelicità. Dopo lo shock di notizie gravi, la perdita di qualcuno caro, lo spavento che segue a un incidente. A chi si rifiuta di essere consolato, questo rimedio può portare conforto.
Il mantenersi in uno stato di pace tale che che le tribolazioni e le agitazioni della vita ci lasciano indisturbati, è veramente una grande realizzazione e ci porta la Pace che è più grande della comprensione; e anche se all'inizio ciò può sembrarci al di là dei nostri sogni, è in realtà, con pazienza e perseveranza, a portata di ognuno di noi.

Porta sollievo a chi rifiuta conforto dagli altri, è il consolatore dell’anima, una stella nel cielo buio. Il fiore aiuta l’anima a superare traumi subiti sia a livello fisico che emotivo, anche se sono di vecchia data e dimenticati ed è un catalizzatore per gli altri fiori.
Per coloro che si trovano in uno stato di grande angoscia a causa di situazioni che, in un dato periodo, hanno provocato molta infelicità e dolore.


Cosa cura: stato di shock recente o remoto.
Cosa apporta: Pronta guarigione, superamento dei traumi.
Aspetto positivo: Si integrano gli eventi traumatici, ritrovando la forza

Frase affermativa: “La Vita fluisce armoniosamente in me, ritrovo la mia completa integrità”



Reiki: energia guaritrice

Reiki, parola giapponese, indica l'energia vitale universale presente in ogni individuo, ma anche la tecnica, nata alla fine del XIX secolo, che canalizza attraverso le mani quest'energia vitale per riequilibrarla, attivando così le capacità di autoguarigione dell'organismo e ristabilendo un perfetto equilibrio psicofisico.

Il Reiki è un metodo terapeutico che viene utilizzato per trasferire, attraverso l'imposizione delle mani, energia guaritrice tra le persone. Può essere utilizzato per rilassarsi, ridurre lo stress e alleviare numerosi disturbi.

Chiunque può utilizzare questo trattamento su se stesso o sugli altri, per risolvere problemi di salute specifici o per favorire il benessere generale, sfruttando la forza vitale universale che dà energia a tutte le cose.
Se volessimo dare una definizione sintetica del Reiki potremmo semplicemente dire che si tratta di amore universale e di energia pura: amore nel senso più esteso, cioè l'affetto che coinvolge tutti gli esseri viventi, ed energia che fluisce liberamente nell'universo e che viene trasmessa là dove, per i più svariati motivi, essa viene a mancare.
Per questo il Reiki è una tecnica di guarigione fisica e spirituale adatta a tutti, che ognuno può imparare a usare, per sé e per gli altri, senza rinunciare alle proprie convinzioni religiose o etiche.

Il Reiki è energia purissima, è una frequenza radionica che arriva dal Grande Spirito. Secondo la tradizione giapponese, Rei è appunto il Grande Spirito, la Sorgente, e Ki è l'energia vitale, la forza della manifestazione che pervade l'intero universo. Il Reiki è dunque una tecnica che permette di incanalare il Ki dalla pura fonte per trasmetterlo a coloro che vogliano ottenere guarigione spirituale e fìsica, e desiderino percorrere un cammino di consapevolezza.
Il Reiki è un'energia intelligente: non si può sbagliare nel praticarlo poiché l'unione con la fonte dell'amore universale permette a ogni cosa di manifestarsi nella sua perfezione.


Dopo molti anni di ricerca spirituale, di esperienza come Reiki Master e di studio approfondito di varie discipline olistiche, Sonia Versace ha ricevuto il dono di poter entrare in connessione con le entità angeliche, o Deva (termine sanscrito che significa «colui che emana luce»).
Questo straordinario evento l'ha portata a sperimentare l'enorme beneficio derivante dall'unione del Reiki con l'energia angelica, appunto il Rei-Ki Deva, che ci insegna la «grande collaborazione» e ci ricorda che innumerevoli creature di luce si manifestano per venire in nostro aiuto quando agiamo con il cuore e in piena coerenza. Noi siamo i «canali» dell'energia universale e il nostro compito è quello di essere umili e disponibili, mantenendoci il più possibile puri.

 

Olio essenziale di menta spica: un massaggio per piedi stanchi

Menta Spica – Mentha spicata
Pianta erbacea originaria dell'Europa mediterranea. Diffusa in tutto il territorio italiano, dal piano ai 1.200 metri. E' una perenne, fogliame piccolo allungato,  ha un ottimo profumo e ama il terreno ricco e fresco come esposizione preferisce sole.
L'olio essenziale è ottenuto per distillazione delle sommità.

Proprietà: antisettico, digestivo, antinfiammatorio, rilassante.

Indicazioni generali:
  • Nervosismo, periodi di superlavoro e di intensi sforzi, frizionare 2 gocce emulsionate con poco olio vegetale sulle piante dei piedi mattino e sera.
  • Anticatarrale e mucolitico, aggiungere due gocce ad un cucchiaino di olio di macadamia e massaggiare sul petto.
  • Tonico digestivo utile in caso di insufficienza biliare, assumere 1 gocia in poco miele dopo i pasti.
  • Alitosi e cura dell’igiene orale, può essere aggiunta a dentifrici e colluttori.

Utilizzi nei diffusori: conto lo stress, l’ansia, l’agitazione e il nervosismo, questa varietà di menta al contrario delle precedenti agisce da rilassante e favorisce uno stato di quiete e di voglia di riposo.
Utilizzi in cosmetica: cicatrizzante per piccole lacerazioni. Purifica il cuoio capelluto ed è un eccellente antiforfora.
Curiosità: perfetta per aromatizzare la cioccolata, 2 gocce ogni 100 grammi.
Avvertenze e controindicazioni: non usare in gravidanza, allattamento e sotto gli 8 anni. Cautele se utilizzato puro e ad alte concentrazioni. Evitare l’uso prolungato se non con la supervisione di un aromaterapeuta.

Clicca qui per acquistare l'olio essenziale di menta spica

Zinco: il "postino" del nostro organismo

Lo zinco ti assomiglia perché come te svolge contemporaneamente molte azioni importanti. Grazie ai numerosi e diversificati ruoli biologici che svolge all’interno di tutte le cellule del nostro organismo, è un elemento fondamentale nella nutrizione quotidiana.


Lo Zinco è un minerale indispensabile agli esseri viventi e ha molteplici funzioni. Aiuta l'assorbimento delle vitamine, è importante nella digestione dei carboidrati ed è essenziale per la crescita, per lo sviluppo degli organi della riproduzione e per il normale funzionamento della prostata.
Test clinici hanno evidenziato che lo zinco può attenuare i sintomi della gastroenterite e del comune raffreddore. Fa anche un po' da "postino", nel senso che gli ioni di zinco servono al sistema nervoso per trasmettere i suoi impulsi, in particolare quelli associati alle ghiandole salivari, alla prostata, all'intestino, aiutando così a rafforzare il sistema immunitario.

La carenza di zinco è più spesso dovuta a fattori alimentari, anche se si conoscono sindromi da malassorbimento dovute a varie cause. Lo zinco è indispensabile per la struttura delle proteine e delle membrane cellulari, per l'assorbimento e l'attività delle vitamine e di altri minerali, per la normale funzione del sistema immunitario. È anche un elemento costitutivo di oltre 200 enzimi preposti alla digestione e al metabolismo.
Un minerale è poi necessario per la corretta attività di molti ormoni, inclusi l'insulina, l'ormone della crescita, gli ormoni sessuali e gli ormoni timici (legati alla funzionalità del timo, organo importante nei processi immunitari).
Inoltre un integratore a base di zinco, prodotto secondo elevati standard qualitativi, risulta utile per la salute della pelle e dei capelli.

Clicca qui per acquistare un integratore di zinco

mercoledì 21 giugno 2017

Chicory: il fiore di Bach per le persone possessive


 Cichorium intybus (cicoria selvatica):
 
La stagione di fioritura è molto lunga: da giugno al tardo autunno. Si trova su tutto il territorio nazionale. Secondo il posto dove cresce, la pianta ha un’altezza dai 30 ai 120 cm. Per il rimedio floreale si prendono i fiori in un campo dove ci siano diverse piante tra cui scegliere. La cicoria viene preparata con il metodo del sole, e siccome il fiore appassisce presto bisogna avere una bacinella con dell’acqua pronta.




CHICORY – Il fiore del comportamento rispettoso
Ha bisogno di questo fiore chi si intromette dappertutto e cerca di imporre agli altri il proprio aiuto, mostrando una personalità possessiva. Chicory fa acquisire la capacità di porsi verso il prossimo in modo più spontaneo, senza, però, imporre le proprie esigenze.
La persona Chicory ha bisogno di amore, compassione e riconoscimento.
Cerca di ottenere attenzione tramite una dedizione esagerata, possessiva e se necessario anche tramite l’autocommiserazione.
I bambini Chicory hanno un particolare bisogno di attenzione.
Il fiore aiuta a trovare amore disinteressato e ad equilibrare i rapporti affettivi.

 "Per quelli che sono molto attenti ai bisogni degli altri. Hanno tendenza a prendersi eccessivamente cura dei bambini, parenti, amici e trovano sempre qualcosa di sbagliato da mettere a posto. Rettificano continuamente ciò che a loro avviso non va e sono contenti di farlo. Desiderano avere vicini coloro che essi amano."

Cosa cura:
Ricatto morale, autocompatimento, possessività, autocompassione, invadenza.

Aspetto positivo:
Capacità di amare spontaneamente, cura degli altri

Cosa apporta: altruismo, saper amare

Frase affermativa: “Imparo ad amare in maniera incondizionata, esprimo l'amore nella libertà individuale”

 Consigli d'uso: 4 gocce 4 volte al giorno.

Clicca qui per acquistare il fiore di Bach CHICORY

Uva ursina per il benessere delle vie urinarie

L’Uva ursina è un arbusto sempreverde, alto dai 15 ai 30 cm appartenente alla famiglia delle Ericacee. Le parti usate della pianta a fioni erboristici sono le foglie, lunghe 15-20 mm e larghe 5-8 mm, alterne, persistenti, coriacee, carnose, ovali o ovali-spatolate o spatolate, acute alla base, con picciolo corto, glabre (pubescenti nelle piante giovani), intere, con margine leggermente revoluto; la pagina superiore mostra venature depresse, quella inferiore è distintamente reticolata.



ATTIVITA' PRINCIPALE: Antisettico urinario.

 
PROPRIETA':

L'uva ursina viene impiegata principalmente nel trattamento delle affezioni alle vie urinarie. Il principio attivo è l'arbutina idrolizzata dagli enzimi intestinali a idrochinone, noto per le sue proprietà batteriostatiche soprattutto in ambiente alcalino (pH 8), che a sua volta viene eliminato dalle vie urinarie dopo glucuro e solfoconiugazione.
La massima azione antibatterica viene raggiunta dopo 3-4 ore dalla somministrazione della droga e affinché la pianta possa esplicare al massimo la sua attività, è opportuno favorire l'alcalinizzazione delle urine tramite bicarbonato di sodio. I flavonoidi sono invece responsabili di un aumento della diuresi.

IMPIEGO TERAPEUTICO:
  1. Cistite acuta
  2. Cistite recidivante
  3. Uretrite
  4. Colibacillosi
EFFETTI SECONDARI:
L'assunzione di uva ursina colora le urine in bruno-verde per presenza dell'idrochinone.
I tannini irritano la mucosa dello stomaco, causando nausea e vomito. Se ne sconsiglia l'uso in gravidanza, allattamento, pediatria e in generale in tutti i pazienti gastrosensibili.
Consultare sempre il medico.



Olio essenziale dragoncello per meteorismo, colite e stipsi

Artemisia dracunculus, questo il nome scientifico del dragoncello, pianta aromatica appartenente alla famiglia delle Asteraceae molto usata in cucina per arricchire salse, zuppe e piatti per lo più di pesce. 

Le sue foglie sono lunghe e sottili mentre i piccoli fiori assumono un colore a metà tra il giallo ed il verde; per utilizzare al meglio il dragoncello è opportuno raccoglierlo prima che i fiori si schiudano. Una curiosità sul nome botanico? Pare che Artemisia sia stato dato in onore della dea Artemide mentre Dranculus, che vuol dire “piccolo drago”, derivi dal fatto che il suo cespuglio assomigli a questo animale mitologico.


 
Olio Essenziale viene ricavato dalla distillazione di foglie e rametti

Proprietà:
Antispasmodico, antivirale, antiallergico, antinfiammatorio, digestivo, neurotonico.

Indicazioni generali:
  • Aerofagia e meteorismo, assumere 1gc nel miele dopo i pasti e frizionare emulsionato in olio vegetale di cumino nero sul ventre.
  • Disturbi digestivi, fermentazione, lentezza e pesantezza digestiva, assumere 2‐3gc nel miele dopo i pasti.
  • Colite e colite fermentativa
  • Insufficienza epatobiliare
  • Stipsi
  • Nausea e vomito
  • Gastroenterite. Influenza intestinale.
  • Coliche.
  • Allergia respiratoria, diffondere nell’ambiente e inalare 1‐2gc in un fazzoletto di carta. Perfetto per contrastare l’azione allergizzante dei pollini.
  • Spasmi muscolari e tensione della muscolatura liscia, massaggiare diluendo in olio vegetale di calophylla
  • Infiammazioni muscolari e articolari
Utilizzi nei diffusori: indicato per ridurre ansia, stress, tensioni. Rivitalizzante.

Utilizzi in cosmetica: tonificante e anticellulite, emulsionare 1% in olio di avocado. Curiosità: si può utilizzare in inalazione contro il mal di auto, mare, treno.

Avvertenze e controindicazioni: non utilizzare in gravidanza e allattamento. Non usare puro sulla pelle, ma sempre diluito in olio vegetale.
Consultare sempre il medico.


Olio di borragine per sindrome premestruale, ansia e stress

L'olio di borragine è una fonte ricchissima di acido linoleico e acido gammalinoleico, in grado di curare i disturbi di tipo sessuale. La sinergia di questi due elementi stimola la circolazione, rendendo le vene più elastiche; inoltre riequilibra l'organismo in caso di arteriosclerosi, trombosi, colesterolo alto e di aggregazione delle piastrine. Dopo i 30/35 anni la produzione degli acidi grassi polinsaturi tende a diminuire e ciò a causa di stress, diabete e una mancanza di enzimi.


L'olio di borragine contiene anche fitoestrogeni, i quali producono ormoni, quando ve ne è carenza. Questa azione riequilibratrice ha un'influenza diretta sullo sviluppo del seno. L'olio di borragine trova il suo campo d'impiego in numerose problematiche quali:
Inoltre stimola le ghiandole surrenali e rafforza il sistema cardiovascolare. Nella cura della sclerosi multipla, l'olio di borragine agisce contribuendo a diminuire oltre l'80% dei disturbi, grazie al largo raggio d'azione degli acidi gamma linoleici. Nel 1699 John Evelyn scrisse che "l'olio di borragine dà nuova vitalità all'ipocondriaco e incoraggia lo studente solerte".
Nella traduzione dalla lingua celtica la parola "borrach" significa coraggio, proprio per sottolineare le caratteristiche "vincenti" di questo prodotto.

È una delle fonti vegetali più ricche di acido gamma-linolenico (GLA), grasso polinsaturo della serie omega-6 che influenza il metabolismo delle prostaglandi-ne, sostanze ormoni-simili presenti in numerosi tessuti e organi.
Olio di Borragine Acidi grassi omega-6. 22% GLA.

Effetti fisiologici
  • Integrità e funzionalità delle membrane cellulari
  • Contrasti dei disturbi del ciclo mestruale
  • Trofismo e funzionalità della pelle
  • Funzionalità articolare



lunedì 12 giugno 2017

Spirulina: vitamine, proteine, minerali ed energia

La spirulina è un microrganismo che vive in laghi salati e caldi; il suo nome deriva dalla sua forma a spirale. È un eccellente integratore alimentare naturale, grazie al suo contenuto di proteine, vitamine e sali minerali. Un alimento dalle eccezionali proprietà nutritive, che è facile inserire nella dieta quotidiana.
L’elevato contenuto di vitamina A rende la spirulina un mezzo eccellente per contrastare l’acne. Apporta molto ferro, ma contiene anche nutrienti come vitamina E, vitamina B12, acido folico e il rame, necessari per l’utilizzo e il fissaggio del ferro. La spirulina facilita la perdita di peso grazie al suo effetto spezza-fame.



PROTEINE 
Spirulina é composta per circa il 60% da proteine di facile assimilazione. Tali proteine si presentano sotto forma di biliproteine, cioè proteine che hanno già subito una sorta di predigestione da parte delle alghe stesse e che quindi possono essere assimilate con grande facilità dall'organismo senza produrre scorie (acidi urici). Gli 8 aminoacidi essenziali e 10 non essenziali sono presenti nelle giuste proporzioni rendendo la qualità delle proteine stesse di alto valore biologico.

CARBOIDRATI 
Presenti in piccole quantità ma in rare e preziose forme (ramosio, glicogeno) sono prontamente assimilabili senza l'intervento dell'insulina. I mucopolisaccaridi hanno invece la funzione di rafforzare e rendere più elastici i tessuti connettivi dell'organismo. Svolgono anche una notevole azione anti infiammatoria , rafforzando il muscolo cardiaco, proteggono le arterie e riducono la pressione arteriosa.

VITAMINE 
Contiene quantità di betacarotene (provitamina A) eccezionali rispetto alle comuni verdure terrestri fino a 530.000 IU per 100 gr.. La vitamina A può essere tossica se assunta ad elevate dosi, ma questo problema non si pone con il betacarotene che l'organismo trasforma in vitamina A secondo le necessità. Questa vitamina ha una fondamentale importanza nel contrastare l'attività nefasta dei radicali liberi. Inoltre è una ricchissima fonte di vitamina B12, praticamente assente negli alimenti di origine vegetale. E' una buona fonte di tiamina (B1) e riboflavina (B2). Contiene inoltre vitamina B6, niacina, biotina acido pantotenico, acido folico, inositolo, vitamina E

MINERALI 
Durante la crescita l'alga Spirulina assorbe molti importanti elementi traccia presenti nell'ambiente. Contiene interessanti quantità di ferro e di calcio. E' anche una buona fonte di magnesio, manganese, cromo e, in quantità inferiori, zinco, rame, selenio, germanio.

PIGMENTI 
I principali sono i carotenoidi, la clorofilla, la ficocianina. La ficocianina, caratteristica delle cianoficee è il pigmento principale della spirulina e rappresenta circa il 15% del suo peso complessivo. La ficocianina stimola il sistema immunitario e rafforza le difese dell'organismo.

Uso:

CONTRO IL CALO DI ENERGIA! 
Energia equilibrata e duratura che si esprime in una maggiore capacità di concentrazione ed un aumento della soglia di attenzione, un miglioramento delle prestazioni muscolari, una maggior resistenza alla fatica ed un aumento della resistenza allo stress. E' certamente uno strumento utile a tutti coloro che nel lavoro, nello studio, nello sport e nella vita di relazione desiderano dare sempre il meglio di se. E' consigliabile assumere il prodotto per cicli di durata tra uno e tre mesi, ripetibili più volte l'anno.

PER LO SPORT 
Particolarmente indicata per chi pratica gli sport che richiedono resistenza alla fatica, maggior concentrazione e migliori prestazioni anche sotto sforzo. Spirulina fornisce energia costante ed equilibrata anche durante gli sforzi prolungati, grazie all'apporto combinato di amminoacidi essenziali, polisaccaridi e vitamine. Non da assuefazione e può essere assunta ogni giorno senza alcuna controindicazione.


PER IL SISTEMA IMMUNITARIO 
Come forma di prevenzione, per migliorare la risposta del sistema immunitario e rendere le difese dell'organismo più attive ed efficaci.

AVVERTENZE
La Spirulina non deve essere tuttavia impiegata come sostitutivo del pasto. Gli integratori non vanno intesi come sostituto di una dieta variata. Non eccedere le dosi giornaliere raccomandate. Tenere lontano dalla portata dei bambini al di sotto dei 3 anni. In presenza di determinati stati fisiologici o patologici, o in associazione a terapie farmacologiche, consultare il medico.


Elm: il fiore di Bach per ritrovare la fiducia di farcela

Ulmus procera (olmo inglese):
L’olmo inglese è raro in Italia, dove viene qualche volta piantato nei parchi o nei giardini. Questo albero e alto (arriva fino a 36 metri). In primavera, prima che appaiano le foglie, i  fiori cremisi colorano i rami; il seme cade a luglio. Per preparare il rimedio floreale si raccolgono i rami di circa 15 cm con i fiori, in quantità sufficiente da riempire per tre quarti una pentola che poi si fa bollire per 30 minuti.




Elm è una persona dall’animo forte che segue la propria vocazione per qualcosa di nobile.  Il fiore aiuta a ritrovare la forza per affrontare il compito e la fiducia di farcela.

Aiuta a ritrovare la forza per affrontare i propri compiti e la fiducia di farcela. Indicata per coloro che stanno compiendo un buon lavoro, che stanno seguendo la propria vocazione e sperano di fare qualcosa di importante, spesso per il bene dell’umanità. A volte possono attraversare dei periodi di depressione e di scoraggiamento, durante i quali si sentono schiacciati dalle responsabilità e hanno la sensazione che il compito intrapreso sia troppo difficile e vada oltre le loro possibilità.

"Per quelli che hanno un buon lavoro, seguono la loro vocazione e sperano di fare qualcosa di importante a beneficio dell'umanità. Nello stesso tempo possono attraversare periodi di depressione quando sentono che l'impresa in cui si sono impegnati è troppo difficile e al di là del potere dell'essere umano."

Cosa cura: sfinimento momentaneo, senso di incapacità occasionale per la troppa responsabilità, troppi impegni
Cosa apporta: sostegno, consapevolezza delle proprie capacità

Aspetto positivo:
Concretezza ed equilibrio

Frase affermativa: “Rispetto il mio corpo e imparo a donargli il giusto riposo 


Olio di enotera: idrata estremamente la pelle secca

L’enotera è una pianta erbacea originaria del Nord America oggi diffusa ovunque. L'enotera è nota anche come bella di notte, primula di sera, rapunzia ed enagra. Dai semi di questa pianta si ricava un olio ricco di acido gamma-linolenico.
L'olio di semi di Enotera è costituito principalmente da acidi grassi essenziali della serie omega-6 GLA e soprattutto acido linoleico, con inoltre acido oleico, palmitico e stearico. Contiene amminoacidi. Ricco il contenuto di vitamina C. Tra i minerali: potassio, magnesio, manganese, rame, boro, ferro, calcio, fosforo.

L'olio viene ottenuto per spremitura a freddo. Olio vegetale puro

Proprietà:
  1. L'olio di Enotera viene usato in ambito cosmetico per le sue proprietà emollienti, idratanti e decongestionanti. L’applicazione di olio di enotera, ricco di acido linolenico, risulta particolarmente utile in soggetti affetti da dermatite atopica nei quali ha luogo una ridotta attività dell'enzima delta-6-desaturasi, che converte l'acido linoleico in acido gamma-linolenico. Aiuta a levigare la pelle ruvida, può idratare la pelle estremamente secca.
  2. Favorisce la fluidità cellulare e preserva la pelle dall’invecchiamento, regolandone l'idratazione. Ringiovanisce la pelle, riduce drasticamente le linee sottili e le rughe.
  3. Effetti antiossidanti e anti-infiammatori in casi di sclerodermia, rosacea e fenomeno di Raynaud sono stati dimostrati. L’olio di enotera ha la capacità di penetrare efficacemente la pelle e modulare il profilo cinetico delle cellule. Ha dimostrato di avere un effetto stabilizzante sulla barriera dello strato corneo.
     
  4. Aiuta la pelle a produrre nuove cellule e a riparare i tessuti danneggiati a livello cellulare. Ha la capacità di schiarire i cerchi scuri sotto gli occhi, facendoli apparire meno stanchi e più giovani.
  5. Dona elasticità alla pelle rendendola più soda. Riduce le macchie e gli arrossamenti evidenti di sera.

Garcinia: l'interruttore che spegne l'appetito

La Garcinia o Tamarindo del Malabar è un frutto giallastro a forma di zucca dalle dimensioni di un’arancia, originario dell’India meridionale; è stato impiegato per secoli dalla medicina ayurvedica nel trattamento dell’obesità, in quanto riduce la trasformazione degli zuccheri assunti con la dieta in grassi di deposito e contribuisce alla regolazione del senso della fame, agendo sulle scorte di glicogeno e modulando nel sistema nervoso centrale sia il rilascio che il successivo uptake della Serotonina.

 
L’acido idrossicitrico (HCA), contenuto in grande quantità nella buccia del frutto, è il principale responsabile dell’inibizione della lipogenesi operata dall’estratto: è infatti in grado di bloccare l’attività dell’enzima citrato liasi, punto di partenza della sintesi degli acidi grassi a partire dall’Acetil Coa, risultato del catabolismo di tutti i nutrienti assunti con la dieta, in particolare degli zuccheri. L’Acetil CoA alimenta la catena respiratoria mitocondriale, ma se presente in quantità superiore al reale fabbisogno metabolico viene trasformato in citrato, che a sua volta funge da segnale dello stato energetico della cellula ed agisce come un interruttore del metabolismo del glucosio: quando il citrato è in eccesso, viene nuovamente convertito in Acetil CoA dalla citrato liasi e reso quindi disponibile al complesso multienzimatico acido grasso sintasi che attraverso una complessa serie di passaggi enzimatici trasforma questo eccesso energetico in riserva di natura adiposa.


Con lo stesso meccanismo, la Garcinia determina un effetto ipolipemizzante e stimola la glicogenosintesi epatica a partire dal glucosio, con conseguente segnale inibitorio per il nucleo ipotalamico della fame. L’estratto favorisce il senso di sazietà anche stimolando il rilascio di Serotonina a livello del sistema nervoso centrale, probabilmente inducendo una sovra-regolazione dei geni che codificano i recettori sensibili al neurotrasmettitore. Non sono noti studi controllati in donne in gravidanza e durante l’allattamento. In caso di diabete o di assunzione di farmaci antidepressivi/ansiolitici attivi sulla Serotonina, consultare un medico.

Garcinia Urto è un integratore alimentare a base di Garcinia, da sempre nota per i suoi benefici effetti sul controllo del metabolismo lipidico e sull'equilibrio del peso corporeo.


Modo d'uso: si consiglia l’assunzione di 1-2 compresse al giorno, da deglutire con un abbondante sorso d’acqua preferibilmente 30 minuti prima dei pasti principali. Si consiglia di sentire il parere del medico.

Avvertenze: tenere fuori dalla portata dei bambini di età inferiore ai tre anni. Non superare la dose giornaliera consigliata. Gli integratori non vanno intesi quali sostituti di una dieta variata ed equilibrata e di un corretto stile di vita. Il prodotto deve essere impiegato nell'ambito di una dieta ipocalorica adeguata seguendo uno stile di vita sano con un buon livello di attività fisica. Se la dieta viene seguita per periodi prolungati, superiori alle tre settimane, si consiglia di sentire il parere del medico.


La dieta di MADRE NATURA


Quasi tutti noi mangiamo tre pasti al giorno, ma spesso ci sentiamo stanchi. Perché? Se veramente vogliamo vivere con più energia, chiarezza mentale e armonia, dobbiamo fare una ricerca seria, iniziando dalla tavola. Che cosa ci dà energia e ci sostiene durante il giorno? Che cosa ce la toglie?Siamo in eterna lotta con la bilancia. Abbiamo diviso i cibi in quelli permessi e quelli proibiti e il concetto di calorie ha soppiantato il piacere del gusto, spingendoci a mangiare alimenti altamente trasformati, che turbano l’equilibrio metabolico lasciandoci sempre più grassi e affamati.

 
Finché ci siamo nutriti del cibo donatoci da Madre Natura non abbiamo conosciuto sovrappeso, obesità e molte delle malattie cronico-degenerative che ci affliggono. Per portare nuova vitalità nelle nostre cellule e nella nostre cucine, occorre capire cosa ci fa stare veramente bene, fisicamente, mentalmente e spiritualmente. E il trucco è trovarlo non a scapito del gusto e dell’esplosione di colori. Per questo ci vuole non soltanto chiarezza, ma molta fantasia.
L’alimentazione moderna, a base di zuccheri, farine e oli vegetali raffinati ha compromesso il nostro naturale diritto alla longevità in salute. L’eliminazione progressiva dei buoni grassi ha creato un deficit di vitamine liposolubili, oltre che la difficoltà a saziarci.
Le diete sono la cura meno efficace al problema dilagante di sovrappeso e malattie metaboliche. Più che rimedio sono spesso origine di disturbi del comportamento alimentare e dell’aumento di peso secondario provocato dal rallentamento metabolico che innescano.
La soluzione è semplice e a portata di mano: dimenticare teorie e calcoli di calorie e affidarsi all’istinto naturale, quello che da sempre spinge un bambino a mangiare quando ha fame e smettere quando è sazio. Ridare al cibo il giusto valore, di strumento necessario per preservare vitalità, energia, salute mentale e spirituale oltre che fisica e emozionale.
L'impari lotta contro il grasso:
"Da oggi, dieta!
È una sana decisione che prima o poi abbiamo preso tutti: donne, uomini, adulti, anziani, giovani e persino giovanissimi. Un bel giorno ci siamo imposti con fermezza a noi stessi e abbiamo stabilito che era venuto il momento di smettere di mangiare quello che volevamo quando lo volevamo, di solito con l'urgente obiettivo di perdere peso e con la convinzione di riuscirci in un periodo più o meno breve."
«I pensieri, le azioni e la salute delle persone sono determinati dai cibi che mangiamo»
Paramhansa Yogananda

Debora Rasio, oncologa, è ricercatore all’università La Sapienza e dirigente medico dell’ospedale Sant’Andrea di Roma. Vanta una importante attività di ricerca anche all’estero.


mercoledì 7 giugno 2017

Ametista: il magico potere delle pietre


L'ametista è una pietra lunare (Yin) che risveglia in noi l'aspetto femminile dell'Universo: l'intuizione superiore.
È la porta per la nostra suprema realizzazione interiore, è la pietra per ritrovare il nostro vero Sé. Ci offre pace interiore, serenità, equilibrio e armonia, elimina le inquietudini, risveglia la pazienza e allontana l'egocentrismo. Scioglie la paura e aiuta ad affrontare con più coscienza le situazioni.


Ideale per superare i momenti di tristezza ed episodi di depressione lieve, soprattutto legati a perdite o danni subiti. Permette di rilassarsi sotto stress. Calma le tensioni e gli stati agitativi ed è utile per la meditazione. Dà sollievo in caso di insonnia, allontana gli incubi e rende più chiari i sogni.
Aumenta la consapevolezza e la sensibilità spirituale, e ci conduce verso le emozioni più elevate. Favorisce l'introspezione e purifica il subconscio, crea una fede profonda e permette di vedere la perfezione divina in tutte le cose.

Spirito: rafforza il senso di giustizia ed esalta la capacità introspettiva

Psiche: Aiuta a superare i momenti di tristezza e favorisce il sonno tranquillo e ristoratore. Dona pace interiore, serenità, equilibrio e armonia.

Mente: Favorisce la concentrazione e la consapevolezza.
Aiuta l’accettazione del presente e il taglio con il passato e a rendere la fase del cambiamento il più delicata possibile.

Affermazione - Arcangelo Jeremiel, liberami da tutti i legami negativi col passato cosi da guardare al futuro con fiducia e gioia.

Possono essere utilizzate per cristalloterapia, meditazione, collezione, oppure per assorbire, respingere o trasformare le energie che influenzano gli ambienti, o per combattere l'inquinamento elettromagnetico, o semplicemente come elementi ornamentali.

Attivazione della pietra.

Non invadono il nostro spazio né limitano il nostro libero arbitrio ma ci offrono il loro aiuto gratuito ogni volta noi lo permettiamo loro. Nella materialità e frenesia della quotidianità, un simbolo tangibile diventa un prezioso aiuto per collegarsi con le vibrazioni benefiche degli Arcangeli e trovare subito il sostegno necessario a superare la difficoltà.


Braccialetto per yoga, benessere e meditazione.
Qualità: forza morale, trascendenza spirituale.
L'ametista: pietra spirituale per eccellenza, aiuta a chiarire la mente, purificando e rigenerando i livelli di coscienza; pone in grado dirigersi verso più alti e raffinati potenziali, ed è la pietra rappresentativa del raggio viola della trasformazione.