Salvia, un aiuto per l'eccessiva sudorazione estiva

Salvia officinale (Salvia officinalis L.)
Tra le più comuni erbe aromatiche da cucina, utilizzata per innumerevoli pietanze, ma anche per infusi e vini aromatici, è anche un'ottima pianta medicinale.
Pianta erbacea perenne appartanente alla famiglia delle labiate con fusto alto 60-80 cm. Cresce fino a un'altitudine di 1000 m. Necessita di terreni asciutti, sassosi e calcarei. Eventualmente si può adattare a qualsiasi tipo di terreno, anche povero, purchè ben drenato.
  • Si semina in semenzaio in aprile maggio.
  • Le foglie si raccolgono da maggio a luglio prima della fioritura, le sommità fiorite da giugno ad agosto.
  • Impianto: 60 cm fra le file e 20-30 cm fra le piante.

L’energia di equilibrio della Salvia favorisce l’attività secretiva di vari organi, in particolare agisce favorevolmente sulla funzione fisiologica di utero e ovaie nel periodo della menopausa e aiuta a mantenere in buona salute il cavo orale.

Un detto francese recita «Qui a de la sauge dans son jardin, n’a pas besoin de médecin» - «Chi ha della salvia nel proprio giardino, non ha bisogno del medico»
Tutti abbiamo una piantina di salvia, in casa, sul balcone o nel giardino, ma ne usiamo solo qualche foglia per dare sapore ad alcuni piatti, e così facendo perdiamo il meglio che ha da offrire.
L’impiego in profumeria e cosmesi è noto da tempo, e sia la salvia che i suoi derivati (oli essenziali o acque aromatiche) trovano spazio nella formulazione di prodotti per l’igiene e la cura del corpo, nel trattamento della cellulite, per la bellezza dei capelli e per la pelle impura e grassa. Può essere poi utilizzata per le pulizie di casa o per profumare ed eliminare odori e batteri.


E infine perché no, riscopriamola come pianta ornamentale: le varie specie di Salvia, grazie ai tempi diversi di fioritura, possono colorare e profumare il nostro giardino o il balcone, rendendolo davvero speciale.
L'infuso di salvia, ottenuto dalle foglie essiccate, è noto per le sue proprietà antisettiche, antispasmodiche, eupeptiche, stimolanti del sistema nervoso centrale, regolarizzanti del ciclo mestruale.
È utile in caso di amenorrea e dismenorrea; sudori notturni dei convalescenti; sudori abbondanti di mani e ascelle; diabete; menopausa; astenia e debilitazione; dispepsia atonica.

 La salvia viene utilizzata in cucina per insaporire gli arrosti e aromatizzare vari tipi di pietanze, carni, verdure, formaggi, e per condire paste fresche ripiene e non, accompagnata dal burro.
È utile in caso di intestino irritabile, spasmi all’apparato digerente o dolori mestruali, ma possiede anche proprietà antinfiammatorie, diuretiche, antisettiche e balsamiche.


Post popolari in questo blog

Detersivo liquido o in polvere? Cosa è meglio per la tua lavatrice?

Soffri di infiammazioni costanti? Allora questo alimento non può mancare sulla tua tavola

Pochi ingredienti naturali e casalinghi per una pelle da fata