Cerca nel blog

Traduzione

martedì 30 maggio 2017

Kundalini: il risveglio spirituale di vitalità


La kundalini è quell'energia di natura sessuale che scorrendo liberamente dalla base sacrale alla sommità cranica produce un'esplosione di vitalità e il cosiddetto risveglio spirituale.
Kundalini, il fuoco serpentino delle antiche tradizioni, rappresenta la forza che ha la possibilità di stabilire un ponte fra gli aspetti materiali e terreni e quelli spirituali e cosmici. 
 

Kundalini rappresenta anche una consapevolezza progressiva, che si fa tanto più evidente via via che l'uomo manifesta un maggior grado di consapevolezza spirituale, con la conseguente presa di coscienza etica. Ma è pericoloso indurre un risveglio anticipato di Kundalini, senza che questo sia accompagnato da una parallela evoluzione etica, che consenta di capitalizzarne positivamente gli effetti.
Secondo le dottrine tantriche, la kundalini è l'energia profonda, divina posta alla base della colonna vertebrale.
I testi tantrici definiscono con il termine "kundalini", lette­ralmente “avvolta”, quell’energia che, in forma di serpente attorciglia­to su se stesso, in tre spire e mezza, giace addormentata alla base della colonna vertebrale."
In epoca di crisi e di pericolo - come la nostra - il Sovrasensibile ha le più alte possibilità di proiezione di energie nell'uomo, della massima donazione di sé. Ma perché l'uomo possa pervenire alla propria liberazione, occorre, da parte sua, una partecipazione autentica e completa, un impegno che nasca dalla sua interiorità profonda.
Non vi è oscurità che non possa essere dissolta e convertita in luce, non v'è lotta che non possa essere combattuta e vinta, non v'è necessità che non possa essere motivo di redenzione, se entrano in azione le forze originarie. Rivolgendosi ad esse, l'uomo può attingerne impulsi decisivi, può ritrovare se stesso e risorgere.


Clicca qui per risvegliare la kundalini

Lo Yoga Kundalini è il sentiero per sperimentare il risveglio dell'energia creatrice "addormentata" dentro di noi, arrotolata come un serpente, alla base della colonna vertebrale.
Un'esperienza sconvolgente per la sua potenza e per la quale è necessario un cammino graduale e preciso. Attraverso degli esercìzi, procederete speditamente nel cammino della trasformazione del sé e nel processo fisico e spirituale di liberazione di questa inaudita energia, passando per una piena conoscenza della propria persona, della verità della realtà, fino al ricongiungimento con il Divino.

Quando pratichiamo il Kundalini Yoga è molto importante seguire le particolareggiate e dettagliate istruzioni degli esercizi nel modo più preciso possibile. Dobbiamo attenerci esattamente alla durata prevista per l’esercizio, alla modalità dell’esecuzione, alle indicazioni date per il respiro e alla sequenza dei singoli movimenti. Inoltre è importante indossare abiti comodi, che non stringano e scegliere il luogo adatto alla pratica. Dovremmo cercare di evitare ogni fattore di disturbo, come rumori o interruzioni da parte di altre persone.
Per trasformare il nostro stato di coscienza, tutta una serie di sistemi fisiologici ed energetici devono essere stimolati e coordinati tra di loro. Soltanto allora è possibile conseguire un successo sistematico e duraturo.

Clicca qui per risvegliare la kundalini


Pachamama e il vivir bien

Il mondo attuale sta attraversando un processo di transizione che molti analisti hanno denominato post-capitalista, poiché, al giorno d'oggi, il capitalismo sta sperimentando la convergenza di varie crisi che evidenziano, come mai era accaduto prima, gli effetti più devastanti e distruttivi del sistema. Contemporaneamente, alcune società stanno vivendo profonde trasformazioni politiche ed economiche, caratterizzate dalla contestazione del capitalismo e dalla costruzione di vie alternative.
Questo grazie a percorsi di lotta di classe, fortemente caratterizzati dai popoli indigeni come parte integrante dei movimenti dei campesinos, dei mineros, dei cocaleros. Queste ricerche di alternative al capitalismo, sviluppate soprattutto nel Sud del mondo, e in maniera notevole in America Latina, stanno rafforzando alleanze, reti e altre forme di condivisione degli sforzi riflessivi per il rinnovamento dell'umanesimo e del pensiero sociale.


 Una di queste, vista oggi come possibile alternativa all'etnocentrismo e all'individualismo proprio del capitalismo, è la cosmovisione e i saperi ancestrali del mondo indigeno e delle popolazioni andine, sintetizzata nel Suma Qamaña in aymara (in spagnolo Vivir Bien) o Sumak Kawsay in quechua (in spagnolo Buen Vivir), che si fonda su una relazione armonica e rispettosa tra gli esseri umani e tra questi e gli altri esseri vivi con cui condividono la natura.
Un paradigma quindi, quello del Vivir Bien, che sta trovando la sua naturale sintesi con le teoriche marxiste e le esperienze socialiste del XX e XXI secolo in un paese come ad esempio la Bolivia, dove i movimenti sociali sono stati in grado di dotarsi della loro organizzazione politica e della loro forma partito come strumento di realizzazione del cambiamento e della nascita di un nuovo Governo e di una nuova società.
 L’uomo sempre di più sta prendendo coscienza del suo posto nell’universo e della sua capacità, sia come singolo che come collettività, di creare la propria realtà. Siamo convinti che questa presa di coscienza raccontata nel documentario aprirà le porte a un inedito modo di interpretare la realtà e stimolerà un nuovo spirito critico sul presente, generando un migliore e più luminoso domani per le generazioni presenti e future.

Pachamama-madre terra- Clicca qui


L'obiettivo è mostrare come questi problemi globali riguardino tutti e siano correlati tra loro. Oggi anche solo fare la spesa in maniera consapevole, sapere cosa si compra e cosa si mangia, è il primo importantissimo passo verso un mondo migliore.
Tutto ciò che mangiamo ha una conseguenza. Essere consapevoli di questo, ci aiuta a capire qual è, a capire l'importanza delle nostre scelte quotidiane.
A spronarci a compiere azioni basate sulla coerenza, la consapevolezza e l'amore che nasce dal rispetto per la Vita. Il cambiamento che stavamo aspettando inizia con noi stessi. La scelta è la nostra arma più potente, impariamo ad usarla.
Solo allora potremo dare un contributo a cambiare il mondo.
Non bisogna affidarsi solo ai dogmi alimentari imposti dalla società ma conoscere ciò che si mangia, l’unico modo per dare inizio alla rivoluzione. Fatta con amore.


 “Quando il sangue delle tue vene ritornerà al mare, la polvere delle tue ossa ritornerà alla terra, forse ricorderai che questa terra non appartiene a te, ma che tu appartieni a questa terra... ”

Proverbio dei nativi americani e sacerdoti Maya (Masaru Emoto, Gregg Braden, Vittorio Marchi, Igor Sibaldi, Massimo Citro, Emilio del Giudice, Enzo Braschi, Giorgio Cerquetti, Massimo Corbucci, Rainbow Eagle, Antonio Giacchetti, Nitamo Montecucco, Subcoyote Alberto Ruz Buenfil, Don Luis Nah, Westin Luke Penuma)

La coscienza dell'acqua. Le emozioni che parlano

Masaru Emoto è stato un ricercatore giapponese di fama internazionale e autore di molti libri, tra cui il New York Times best-seller "I Messaggi dell’Acqua". Ha scritto numerosi libri che hanno venduto oltre tre milioni di copie a livello internazionale e sono stati tradotti in 24 lingue. Emoto si è laureato alla Yokohama Municipal University’s Department of Humanities and Sciences e ha conseguito il dottorato in medicina alternativa presso l’Open International University nel 1992. E' stato a capo di IHM General Research Institute e Presidente emerito dell’International Water for Life Foundation, un’organizzazione non-profit.

 
Il dottor Emoto esplora il significato delle parole e del linguaggio, la loro origine e il loro impatto sull'acqua. Introduce e spiega il concetto-chiave di risonanza, il veicolo attraverso cui viene trasmessa l'energia della forza vitale. Da questa conoscenza ricava lezioni che possiamo applicare alla nostra vita per raccogliere i frutti benefici della risonanza positiva, tra cui quello di avere relazioni più armoniose con gli altri, ristabilire la nostra salute e migliorare la nostra capacità di comunicazione con gli altri. 
Il dottor Emoto dimostra come il ruolo del tutto unico dell'acqua nel trasportare la vibrazione naturale di queste parole possa aiutarci ad accogliere il cambiamento e a vivere una vita più positiva e felice.  Ha fotografato migliaia di cristalli d'acqua nel corso dei suoi anni di ricerche, eppure ben pochi sono stati belli e ricchi di vita come quelli formati dalle parole "amore" e "gratitudine".

Il miracolo dell'acqua. Clicca qui

 "Abitualmente pensiamo che ciò che ci circonda sia già qualcosa e che questo qualcosa esista senza la nostra intenzione. Di fatto, persino un elettrone, come ha ammesso lo stesso premio Nobel Carlo Rubbia, ha una tendenza mentale. Tutto è coscienza, e da essa il Tutto emerge come da una grande Matrix, diceva Max Planck, padre della fisica quantistica. Gli atomi non sono oggetti, ma solo tendenze. Partendo da questo presupposto, Emoto con le sue ricerche sulle varie forme e fasi di cristallizzazione dell'acqua arriva a strabilianti conclusioni. Osservatore e osservato interagiscono tra loro intelligentemente. Si capisco. Anzi, sono un tutt'uno".
Vittorio Marchi, fisico e ricercatore

Cosa si nasconde in un bicchiere d'acqua? Il segreto della vita. Secondo le straordinarie scoperte del ricercatore giapponese Masaru Emoto, l'acqua mostra di avere la particolare proprietà, assimilabile ad un nastro magnetico, di registrare gli stimoli psichici che riceve dall'ambiente.
Grazie all'utilizzo della M.R.A. (Magnetic Resonance Analyzer), macchina in grado di misurare l'intensità di energie sottili chiamate in giapponese Hado, Emoto ha scoperto un singolare codice linguistico attraverso cui l'acqua rivela il peso e l'influenza di parole e pensieri. L'acqua, infatti, sottoposta a congelamento mostra nella forma dei cristalli ottenuti, l'interazione tra materia ed energia, mondo visibile e mondo invisibile.
Se sollecitati da pensieri e parole positive, i cristalli si dispongano in strutture armoniche, simili ai mandala, se invece stimolati da energie psichiche negative, in strutture amorfe. È facile, quindi, immaginare come sul nostro corpo composto per il 75% di acqua, l'influenza di esperienze emotive positive, possa favorire un'ottimizzazione dei processi cellulari alla base della vita.
Promotore di un nuovo progetto che invita le persone ad inviare sentimenti di amore all'acqua che scorre in zone del mondo particolarmente a rischio, Emoto, avvicinandosi alle scoperte della fisica quantistica, spiega in questo nuovo straordinario incontro italiano quanto sia proprio la coscienzadi ognuno di noi a co-creare la nostra realtà fisica.

lunedì 29 maggio 2017

Siamo ciò di cui ci nutriamo

Nel mondo della nutrizione si sono sviluppate due tendenze molto diverse tra loro. Da una parte la medicina ufficiale che, legata ancora alla necessità di numerosi e sicuri riscontri scientifici, procede lentamente e senza prendere in considerazioni importanti fattori riguardanti la nutrizione, con il solo pretesto che non essendo ancora possibile misurarli, non esistono (per esempio l’energia dei cibi).
In altri casi non viene dato il giusto peso a nozioni invece conosciute, come per esempio il pH tissutale, le combinazioni alimentari, le intolleranze, alcune qualità dell’acqua. Dall’altra parte, l’intero settore delle medicine cosiddette alternative, spesso basate su millenarie osservazioni cliniche, e quindi pratiche, molto attente a tutti gli aspetti più “sottili” dell’alimentazione, ma anche pieno di credenze e dogmi senza alcun fondamento pratico, che possono portare a comportamenti alimentari inutilmente restrittivi o errati.

Una cosa è certa però: SIAMO CIO' DI CUI CI NUTRIAMO




Iswari significa Divinità in Sanscrito.
La divinità è Gaia, la madre Terra e grande sostenitrice della vita. La nostra vera madre ci nutre, protegge e sostiene la vita in tutte le sue forme. Allo stesso modo anche il nostro stile di vita dovrebbe riflettere il più intelligente sistema di supporto alla vita: siamo ció di cui ci nutriamo!
Tenendo questo a mente, la filosofia di Iswari si basa su tre principi: salute, gusto e... saggezza!

Salute:
Alimenti che nutrono il corpo e favoriscono il suo equilibrio naturale. Per noi ciò significa cibo deve essere caratterizzato da:
  • basso indice glicemico (gi)
  • il meno possibile trattato
  • integrale/crudo dove possibile
  • vegano
  • biologico o cresciuto spontaneamente dove possibile
  • alimenti che ci aiutano ad affrontare lo stress disintossicandoci e dandoci energia
Gusto:

Alimenti:
  • invitanti ai sensi, palato, tatto, vista e odorato.
  • di qualità artigianale e alimenti provenienti da differenti culture, dal cioccolato crudo, alle delicatezze integrali.
Saggezza:

E' con responabilità e serietà che forniamo questi prodotti assicurando che siano:
  • prodotti biologicamente certificati (quando possibile) o nati da culture spontanee in regioni prive di inquinamento e uso di pesticidi.
  • provenienti da aziende che sostengono norme di fair trade per i lavoratori e le famiglie collaboratrici, promuovendo le infrastrutture comunitarie delle popolazioni native e assicurandone il loro ben stare.

La salute e la vitalità di un organismo dipendono in primo luogo dalla qualità degli alimenti che vengono ingeriti. Tuttavia, di queste sostanze che introduciamo quotidianamente nel nostro corpo, ben il 50% è costituito da cibi “morti”, che non nutrono l’organismo bensì lo danneggiano.
Grassi saturi che si trasformano in pericolosi veleni, alimenti industriali e manipolati, additivi, coloranti, conservanti, ormoni di sintesi, alcolici, zuccheri e farine raffinate: Marion Kaplan ci spiega che poco a poco tutti questi finti alimenti, presi nel loro insieme, indeboliscono l’organismo e lo rendono soggetto a malattie di varia natura, anche molto gravi.


    "Un organismo umano perde ogni giorno milioni di cellule e le sostituisce con milioni di cellule nuove, proprio come se fosse in un costante stato di reincarnazione! Si dice che tutte le cellule si rinnovino attraverso cicli di sette anni."
    Marion Kaplan


    Facendo chiarezza sullo stato dell’alimentazione moderna, il libro, Nutrizione cosciente spiega che per tornare in forma non è necessario privarsi dei piaceri della tavola. Anzi, imparando a riconoscere ciò che nutre davvero, possiamo giungere alla riscoperta di sapori veri e genuini, ritrovando la gioia di alimentarci secondo le nostre reali necessità.

    Cioccolato extra-fondente: migliora il flusso nei vasi sanguigni

    Il cioccolato extra-fondente, in acuto, aumenta la deformabilità dei globuli rossi, rendendo il sangue meno viscoso e migliorando quindi il flusso nei vasi.

    Lo studio scientifico:

    L’efficacia del cacao nel miglioramento della funzionalità vascolare è ormai ampiamente confermata.  Alcuni studi hanno poi dimostrato che l’assunzione di cacao in cronico, cioè per periodi di tempo prolungati, si associa all’aumento della deformabilità dei globuli rossi, un fattore determinante della perfusione microvascolare e del trasporto di ossigeno e nutrienti ai tessuti.  In questo studio gli effetti del cacao (ed in particolare di un cioccolato ad alto tenore di cacao) sulla deformabilità degli eritrociti sono stati valutati in acuto.
    I ricercatori hanno confrontato gli effetti di due dosi identiche e decisamente elevate (1g/kg di peso corporeo) di cioccolato extra-fondente (85% di cacao) e di cioccolato al latte (30% di cacao), assunte in 10 minuti da soggetti sani, misurando la deformabilità degli eritrociti prima e 2 ore dopo l’assunzione. Risultato: la deformabilità dei globuli rossi era aumentata in modo significativo, dal 79,5% all’83,1%, nel gruppo che aveva consumato cioccolato extra-fondente, ma non nel gruppo che aveva consumato il cioccolato al latte, dove la deformabilità rimaneva invece stabile tra il 79,9% e l’80,3%.
    I ricercatori si sono chiesti se, a determinare questa variazione, fosse stato un aumento della sintesi di ossido nitrico (NO) tra i consumatori di cioccolato extra-fondente: le analisi però non hanno rilevato differenze tra i valori pre e post consumo in questo gruppo. Anche la capacità antiossidante complessiva del plasma, ulteriore fattore chiamato in causa per spiegare il dato, non risultava cambiata. 
    Ma altri meccanismi si mettono in luce per spiegare questo effetto positivo: tra questi la ridotta produzione delle specie reattive dell’ossigeno, antagoniste della deformabilità degli eritrociti, già evidenziata in altri studi. In conclusione, queste osservazioni, che dimostrano come almeno alcuni benefici del cacao si manifestino già immediatamente dopo l’assunzione, aggiungono un ulteriore tassello alla conoscenza degli effetti positivi associati al consumo di cioccolato fondente, stimolando l’opportunità di ulteriori approfondimenti.

    31-03-2017

    Radosinska J, Horvathova M, Frimmel K, Muchova J, Vidosovicova M, Vazan R, Bernatova I.
    Nutr Res. 2017 Mar 7. pii: S0271-5317(16)30635-2. doi: 10.1016/j.nutres.2017.03.002. [Epub ahead of print] 

    Fonte: nutrition fondation

    Rock rose: il fiore di Bach del panico

    Helianthemum nummularium (eliantemo):
     
    L’eliantemo vive nel sottobosco, nei luoghi rocciosi e nei prati di quasi tutta l’Italia, ed è di una tale bellezza da sembrare una pianta coltivata. I fiori giallo-oro si aprono solo alla luce del sole. L’altezza della pianta varia dai 5 ai 30 cm e fiorisce da aprile a settembre. In floriterapia si preparano fiori raccolti da più piante possibile con il metodo del sole. Mettere velocemente i fiori sulla superficie dell’acqua fino a coprirla tutta.
     


    Cosa cura:
    Panico, terrore, paure che bloccano

    Aspetto positivo:
    Rigenerazione nervosa, calma

      Rock rose. Clicca qui per acquistarlo

    ROCK ROSE – il fiore del panico.
    Ha bisogno di questo fiore chi si sente sempre in uno stato di terrore, perde la testa e si lascia prendere dal panico. Rock-rose fa acquisire la capacità di avere maggiore sangue freddo nei momenti critici, imparando a convivere con il proprio carattere nervoso.

    Cosa apporta: calma, trascendenza, prontezza nell'azione.
    “É un rimedio di soccorso, per i casi di urgenza, anche quando sembra che non ci sia più speranza. In caso di incidente, di malattia improvvisa o quando il paziente è molto spaventato o atterrito o se le sue condizioni sono tanto serie da provocare grande spavento in chi gli sta attorno”.

    Frase affermativa: “L'amore divino mi protegge, affronto con coraggio ogni situazione”

    Utilizzo della stockbottle: 4 gocce di essenza, 4 volte al giorno, o con maggiore frequenza se necessario.


    Glucomannano: il segreto della magrezza

    Il Glucomannano è un polisaccaride non assimilabile dall’organismo umano ricavato dall’essiccazione, polverizzazione e trattamento delle radici del tubero giapponese Amorphophallus konjac. Ha una notevole capacità di rigonfiarsi in un mezzo liquido ed è utile nell’ambito di regimi dietetici ipocalorici rivolti al controllo del peso poiché favorisce il conseguimento del senso di sazietà.
    Utile per diete dimagranti


    Questa fibra ha infatti la capacità di attirare molta acqua, aumentando fino a 60-100 volte il proprio volume e dando origine ad una soffice massa gelatinosa. Tale caratteristica conferisce al glucomannano un duplice effetto: da un lato attenua il senso di fame e dall'altro riduce l'assorbimento di grassi e zuccheri, che vengono intrappolati nella massa soffice e viscosa che forma a livello intestinale.
    Ciò provoca un effetto di sazietà immediato. Se consumato con regolarità (4 g di glucomannano/giorno), il glucomannano contribuisce a stabilizzare il colesterolo*
    (*Nel quadro di una consumazione regolare e di un regime alimentare adeguato)

    Grazie a questa sua particolarità oltre alla capacità di aumentare fino a 80-100 volte il suo volume, formando una massa gelatinosa che favorisce il senso di sazietà, favorisce anche la peristalsi: aiuta quindi a mangiare meno e favorisce il regolare transito intestinale. 

    
Naturalmente per ottenere questi effetti benefici è necessario bere in abbondanza
.

    Il glucomannano può essere assunto sotto forma di integratore:

    oppure sotto forma di pasta. 
    Gli shirataki di konjac hanno un sapore gradevole. Facili da preparare, senza gusto particolare, si impregnano della salsa o della preparazione che li accompagnano

    L'olio essenziale di tiglio libera da mal di testa e stati d'ansia

    Albero che può raggiungere un' altezza di 30 metri con tronco dritto e slanciato e rami robusti. La chioma assume una forma tondeggiante, ovale o colonnare, la sua ampiezza raggiunge i 10 o 20 metri. Le foglie sono ampie e cuoriformi con margine seghettato, di color verde scuro e lucide sulla pagina superiore. I fiori sono di colore bianco giallastro, molto melliferi. La corteccia è grigio scuro e presenta numerose venature. 


    L'olio Essenziale di Tiglio è ottenuto per estrazione con etanolo (alcol) dalle infiorescenze

    Nota: cuore

    Profilo biochimico caratterizzante: contiene acidi alifatici volatili e loro esteri, pirazine e pirroli.

    Proprietà: antinvecchiamento, rigenerante.
    L'assoluto di Tiglio è particolarmente raro e prezioso, la sua estrazione è molto complessa e la resa estremamente bassa, per questo il costo è elevato.

    Indicazioni in Aromaterapia: indicato contro l'insonnia, la tachicardia, gli stati d'ansia, il nervosismo e il mal di testa. Il tiglio produce una delicata azione rilassante sul sistema nervoso centrale, e sul sistema circolatorio, provocandone una riduzione della tensione. Ottimo sedativo generale, ansiolitico e antispasmodico. Indicato in caso di arteriosclerosi, diarrea, febbre, ipertensione, palpitazioni cardiache, crampi e spasmi allo stomaco, disturbi legati ad un ricambio insufficiente e ritenzione idrica. Allevia il dolore derivante da reumatismi e gotta.

    Indicazioni in Psico-Aromaterapia: dona ispirazione, è ideale per dipingere, scolpire, comporre musica, scrivere, e in generale per ogni attività creativa. Ispirazione, estro, illuminazione, un lampo di genio che sgorga d'improvviso. Il potere dell'ispirazione è dirompente, giunge dal subcosciente. L'idea, lasciata riposare nell'individuo, matura finché esplode con tutta la sua efficacia. Questa ispirazione d'indole naturale si esplica diversamente secondo l'inclinazione e le capacità dell'individuo.

    Utilizzi in cosmetica: depura e rinfresca la pelle, distende le rughe e aiuta nei casi di arrossamento cutaneo. Utilizzato regolarmente è particolarmente indicato per le pelli aride, delicate e sensibili, in virtù delle sue doti idratanti e rinfrescanti. Tonifica e dona all'istante una piacevole sensazione di giovinezza, valido addolcente e antiossidante, aiuta a scongiurare il precoce invecchiamento cutaneo. Potente anti-age è un baluardo contro l'avanzata del tempo.

    Profumeria: emulsionato nell'olio di jojoba, questo assoluto diffonde uno squisito aroma, particolarmente poetico. Il suo profumo dona ispirazione ed evoca atmosfere di puro benessere.Utilizzi in cucina: infonde a piatti e bevande una nota unica e insolita.

    Avvertenze e controindicazioni: questo olio è generalmente non irritante, non sensibilizzante e non tossico.



    venerdì 26 maggio 2017

    Spray antizanzara naturale e fai da te

    Sono in arrivo le fastidiosissime zanzare. Piccoli animaletti che, attraverso una piccolissima puntura sulla pelle, sono in grado di risucchiare il sangue e formare così dei rigonfiamenti pruriginosi e rubefacenti. Calmare il prurito non è semplice anzi, spesso, chi è vittima di questo disagio arriva a grattarsi ferocemente fino a deturpare la cute con la fuoriuscita di sangue. Così, onde evitare questa fastidiosa sensazione e tenere lontane le zanzare si utilizzano degli spray chimici. Questi, oltre ad avere un cattivo odore, hanno anche un pessimo inci, non solo per pelle che ne viene a contatto ma anche per le sostanze che durante la vaporizzazione si respirano.
    Grazie all'utilizzo degli oli essenziali possiamo preparare in casa un ottimo spray naturale ed efficace.
    Vediamo come.

    Ingredienti:

    Acqua 85 gr

    Procedimento:

    Pesiamo in due becher diversi l'acqua e l'alcool. Mettiamo un attimo da parte quello con l'acqua e nel becher con l'alcool iniziamo a mettere uno per volta gli oli essenziali. Dopo averli inseriti tutti, misceliamo bene il tutto. Prendiamo ora il contenitore spray (si trovano in tutti negozi casalighi) e per prima cosa versiamo l'alcool con gli oe, dopo aver fatto questa prima operazione, potremo aggiungere anche l'acqua misurata precedentemente. Lo spray antizanzara è pronto. Prima di ogni uso andrà agitato bene per permettere la miscelazione di tutti gli ingredienti. Bisogna applicare il prodotto ogni qualvolta ci si trova all'aria aperta, senza esagerare nelle quantità e nel numero di volte di applicazione. Ricordo che, benchè sia tutto naturale, si può essere soggetti ad allergia ai componenti e che un uso eccessivo (durante una giornata) può creare fenomeni irritativi in alcuni soggetti più sensibili. 
    Alcuni oli essenziali della ricetta possono essere omessi, tipo menta, patchouli, lavanda in quanto conferiscono solo un buon odore ma non funzionalità repellente, anche geranio può essere omesso.

    Gli oli essenziali hanno un costo elevato ma le quantità che si usano in questo spray vi permetteranno di poterli utilizzare per più volte e fino alla loro scadenza. Quindi, si può definire una buona spesa ammortizzabile nel tempo, visto anche il costo dei famosi spray chimici in commercio.



    domenica 21 maggio 2017

    Olio essenziale di Iris: non è solo un fascinoso profumo!

    L'assoluto di Iris è molto raro e prezioso, richiede che i rizomi di questo fiore invecchino almeno 3 anni prima di poterlo estrarre e la resa è molto bassa. Da 100 chilogrammi di polvere di rizoma si ottengono non più di 100 grammi di essenza. Viene usato unicamente nell'Alta profumeria e in Aromaterapia, oggi è stato quasi interamente sostituito da molecole sintetiche dal costo notevolmente inferiore.


    Olio Essenziale di Iris ottenuto per: estrazione dal concrete con etanolo (alcol) dalle radici

    Nota: cuore

    Profilo biochimico caratterizzante: chetoni (ironi)

    Proprietà: antinvecchiamento, rigenerante, rivitalizzante.


    Indicazioni in Aromaterapia: lenitivo, mucolitico e decongestionante, è efficace per combattere affezioni alle vie respiratorie e della pelle. Aiuta a prevenire e bloccare l'emicrania, agendo come prevenzione al dolore alle tempie, nella zona intorno agli occhi e a tutti gli effetti derivati. Efficace nel calmare il bruciore e rilassare le pareti dello stomaco colpite dall'infiammazione che, se non trattata, può portare a problemi più seri come ulcere e reflusso. Benefico in caso di tosse, bronchite, raucedine, sinusiti. L'essenza è anche indicata per curare l'herpes zoster.

    Indicazioni in Psico-Aromaterapia: indicato per fortificare lo sguardo interiore, migliora l'intuizione e la capacità di ascoltarsi. Utile nei momenti di confusione, smarrimento e quando si è in dubbio sulle scelte e le decisioni da prendere. Accentuando l'armonia interiore e l'equilibrio del carattere, favorisce la formulazione di giudizi. Collegato ai sentimenti, è un balsamo per il cuore. Porta un messaggio di speranza, di uscita dal tunnel, di prossima fine delle cose brutte. L'olio di iris aiuta a lenire la stanchezza ed è prezioso in caso di difficoltà di concentrazione dovuta a troppi pensieri.

    Utilizzi in cosmetica: questo assoluto è perfetto per il rinnovamento cutaneo poiché favorisce la rigenerazione cellulare profonda ed il ricambio. Particolarmente utile per la cura della pelle del viso e del corpo in menopausa, quando a causa dei cambiamenti ormonali che intervengono, si registra la comparsa di macchie, indurimenti, rilassamento e perdita di tonicità.

    Profumeria: emulsionato nell'olio di jojoba, questo assoluto diffonde uno squisito aroma, particolarmente raffinato. Il suo profumo aiuta a curare le ferite dell'animo, oltre a sciogliere blocchi emotivi e depressione.

    Utilizzi in cucina: infonde a piatti e bevande una nota unica e inebriante.

    Avvertenze e controindicazioni: questo olio è generalmente non irritante, non sensibilizzante e non tossico.


    Olio di argan: il pieno di omega 3-6-9

    Argan (Argania spinosa): è un albero che cresce in Marocco, nelle zone sud-occidentali, nella pianura del Souss. E' una pianta resistente, che vive fino a 200 anni e che si è adattata al clima arido del Marocco. Il frutto è una bacca ovale giallo-bruna che contiene una noce estremamente dura, al cui interno vi sono tre "noccioli". L'Argan (Argania spinosa o Arganiasideroxylon) è un albero diffuso negli aridi paesaggi che caratterizzano il sud ovest del Marocco. Grazie al suo ottimo contenuto in antiossidanti, l'olio d'Argan contribuisce a proteggere la pelle dalle aggressioni esterne, migliorandone l'idratazione.
    Un albero ne produce circa 8 kg all'anno. Le foglie, verde scuro e coriacee, servono di nutrimento a cammelli e capre.
    La popolazione berbera dell'Atlante ha sempre utilizzato l'Olio di Argan per le sue proprietà antiossidanti, emollienti, idratanti e fortemente elasticizzanti che stimolano  il rinnovo cellulare.

    Proprietà: L'olio di  Argan è ricco di acido linoleico, vitamine E e A, preziosi alleati contro l'invecchiamento cutaneo. Possiede inoltre, proprietà cicatrizzanti e protegge la pelle dalle aggressioni esterne neutralizzando i radicali liberi.
    L'olio di Argan ha proprietà nutrienti e curative grazie all’elevata presenza di antiossidanti naturali (Vitamina E) e Omega-3-6-9, rallenta il processo di invecchiamento cutaneo rendendo la pelle più elastica e luminosa. Di facile assorbimento, è ottimo sulla pelle di viso e corpo e per proteggere e donare brillantezza a capelli indeboliti.

    Modo d'uso: 

    l'olio utilizzato per il bagno va versato direttamente nell'acqua della vasca da bagno mentre per praticare un massaggio bisogna versarne una piccola quantità sul palmo della mano e massaggiare sul corpo. Indicato anche per l'idromassaggio.
    Infine, essendo ricco di Vitamina E, possiede proprietà anti invecchiamento e dona alla pelle luminosità e freschezza. Particolarmente consigliato per chi soffre di psoriasi o dermatiti atopiche. Unito agli oli essenziali è un’ottima base da utilizzare per i massaggi.
    Può essere utilizzato su tutto il corpo compreso contorno occhi e, in piccole quantità, i capelli. Va applicato con movimenti piccoli e circolari e poiché la quantità di acido oleico presente nel prodotto è bassa, l’assorbimento dell’olio risulta essere più veloce, evitando di lasciare la pelle troppo unta. Per poter conseguire un miglior risultato, se ne consiglia l’utilizzo dopo il bagno con la pelle ancora umida, in modo da idratarla maggiormente.

    Proprietà:
    1.Dona sulla pelle una sensazione di morbidezza, levigatezza e setosità. L'effetto idratante e di barriera sulla cute si mantiene elevato nel tempo, garantendo beneficio e nutrimento alle pelli disidratate. Le proprietà emollienti lo rendono adatto per la prevenzione del rilassamento cutaneo. 
    2.Grazie all'alta concentrazione di acidi grassi essenziali e di vitamine E protegge dalle aggressioni esterne neutralizzando i radicali liberi e assicura alla pelle idratazione e apporto di lipidi. 
    3.Rafforza le protezioni naturali, favorisce l'ossigenazione delle cellule rendendo la pelle più idratata e vitale. 
    4.Adatto per la prevenzione del rilassamento cutaneo, per mitigare rossori ed eczemi e nel processo di guarigione delle bruciature. La sua azione lenitiva è utile in caso di distorsioni e contusioni. 
    5.Ha proprietà antisettiche nei confronti dei microrganismi che causano infezioni cutanee. 
    6.Ottimo antiage l’olio di Argan ripara le membrane cellulari dall’azione dannosa dei radicali liberi e svolge un effetto antietà che lo rendono un alleato perfetto per idratare, nutrire e proteggere il corpo dalle aggressioni esterne. Riattiva le funzioni vitali delle cellule, migliora il tono muscolare, attenua la comparsa delle rughe, mimetizza le occhiaie. Rende liscia la pelle e riduce l’irritabilità cutanea. 
    7.Elimina il prurito, riduce la desquamazione e cicatrizza piaghe e piccole ferite. 
    8.Aiuta a preservare e ristabilire il pH fisiologico della pelle.


    Cherry plum: il fiore di Bach per autocontrollo

    Prunus cerasifera (mrabolano rusticano):

    Il mirabolano è un albero che fiorisce in febbraio-marzo, quando l’inverno ancora non è finito, con numerosi fiori bianchi e solitari cosparsi sulla chioma aperta, su tutto il territorio nazionale. L’altezza massima che raggiunge è di 7,5 metri. Per preparare il rimedio si usa il metodo della bollitura, prendendo rami giovani con fiori perfetti da diversi alberi, prima che spuntino le foglie.


    Cosa cura:
    Perdita di controllo, paura di impazzire, disperazione

    Aspetto positivo:
    Serenità, tranquillità interiore

    Aiuta ad armonizzare il rapporto col subconscio e a mantenere la calma nelle situazioni di stress. Indicato per coloro che non accettano le proprie pulsioni profonde, che hanno paura di perdere il controllo, di impazzire, di fare cose terribili. Si sentono spesso fuori luogo, diverse e temono di non potersi inserire nella società. Spesso sono persone molto controllate, meticolose e poco spontanee.
    “Paura di avere la mente sovraffaticata, di perdere il controllo  della ragione, di compiere azioni terribili e spaventose che non si vogliono compiere, ma che tuttavia vengono in mente e si ha l'impulso di fare”.


    Cosa apporta: Autocontrollo, padronanza

    Frase affermativa: “Ho la padronanza delle mie energie interiori”





    Il cibo della gratitudine: la consapevolezza

    “La Grande Via”, laboratorio di vita, libertà, bellezza e scelte etiche, è la via della consapevolezza. Consapevolezza che il nostro benessere, la salute fìsica e spirituale, la longevità in salute, dipende dal cibo che mangiamo, dall’esercizio fìsico, e dall’esercizio della nostra mente. Consapevolezza che non di solo pane vive l’uomo, che non di sola vita quotidiana, non di sola vita ordinaria vive l’uomo.
    La consapevolezza trasforma la vita quotidiana in un poema ininterrotto.
    La nostra vita, la vita umana, l’essere umano, è una meraviglia ontologica.
    Siamo un’opera d’arte di cinquantamila miliardi di cellule entro cui lavorano migliaia di enzimi che accelerano migliaia di reazioni chimiche, il tutto coordinato da istruzioni scritte nel nostro DNA e modulate in modo infinitamente complesso dall’ambiente in cui viviamo e dall’esperienza di vita nostra e dei nostri antenati.
    Siamone consapevoli! Lasciamoci sorprendere dalla meravigliosa complessità della vita, dalla vastità della nostra ignoranza, non avviciniamoci mai a un uomo, a una donna, a un fiore, con indifferenza. Siamo consapevoli della bellezza che ci circonda!
    Consapevolezza è non delegare ad altri la nostra vita quotidiana, la nostra felicità, è essere grati di quello che abbiamo, è apprezzare con attitudine contemplativa la bellezza che ci viene offerta ogni giorno.
    Dall’unione di antiche sapienze e tradizioni, nasce la Macromediterranea, frutto delle cucine Macrobiotica e Mediterranea. È racchiusa qui “La Via del Cibo”, un cibo fatto di semplicità, benessere, equilibrio, scienza e gratitudine. Proprio la gratitudine ci permette di vedere il cibo con altri occhi: non solo carburante fisico, ma anche nutrimento per la mente e l’anima. Per questo motivo dev’essere un cibo di qualità.


    IL CIBO DELLA GRATITUDINE. Clicca qui per acquistare questo libro (con il contributo del DOTT.Berrino




    Ci auguriamo che il libro possa offrire anche uno spunto di riflessione per un percorso di consapevolezza per ritrovare gioia e benessere, imparando ad apprezzare e ringraziare per i doni che la natura ci offre, cucinando con amore un cibo che può renderci persone migliori, imparando ad ascoltare e ad ascoltarsi per ritrovare se stessi.


    IL TUO ZEN


    venerdì 19 maggio 2017

    Succo fresco dimagnante al coriandolo

    Gli estratti freschi di frutta e verdura rappresentano un modo veloce per arricchire la nostra alimentazione di quei “complessi vitaminici” capaci di tenerci in salute o contrastare malattie.
    Ogni volta che non abbiamo il tempo, o energia per pranzare, un estratto ci fornirà in modo semplice, una giusta quantità di nutrienti, facile da assimilare senza un eccessivo dispendio di energia da parte degli organi digestivi.
    Un buon estratto quotidiano sarà in grado di regolarizzare le funzioni di base del corpo, per esempio il rilascio delle tossine che avviene spontaneamente durante la notte, o il supporto per il processo digestivo capace di alleggerire il lavoro degli organi della digestione, ma anche di ripristinare o riequilibrare la vitalità del nostro intestino.


    Oggi prepariamo un succo a base di coriandolo.
     
    Il coriandolo è una pianta erbacea annuale, che cresce fino ad un metro di altezza ed è molto aromatico. Ottenuto dai semi, l’olio essenziale di Coriandolo è stato usato da secoli per problematiche quali nausea, mal di pancia e di digestione ed è ancora oggi usato per le stesse qualità. Il Coriandolo ha un alto contenuto di lynalool, che gli conferisce proprietà fortificanti e tonificanti che portano benefici alla pelle, al corpo ed alla sfera emotiva. È stato studiato per la sua capacità di stimolare la secrezione di insulina e abbassare i livelli di zucchero nel sangue. Il coriandolo può calmare i muscoli affaticati e i dolori alle giunture e può tonificare la pelle. Il suo aroma dolce ed erboso è sia rilassante che stimolante, rendendolo un buon olio da aggiungere a una miscela per ottenere una profumazione erbacea.

    Succhi e smoothies alcanini. Ritrova l'energia...clicca qui

    INGREDIENTI:
    1 gambo di sedano
    1 cetriolo
    metà lime
    una manciata di coriandolo fresco o 1 gocce di olio essenziale per 100ml di succo

    Lavare bene tutti gli ingredineti, tagliare a pezzi e inserire tutto nell'estrattore o centrifuga.
    A piacere dolcificare con un cucchiaino di stevia.

    Grazie ai suoi ingredienti freschi, questo succo è piacevole al palato durante l'estate. Normalmente, per non perdere le proprietà, il succo andrebbe bevuto istantaneamente ma volendo renderlo più fresco, si può aggiungere del ghiaccio o tenerlo qualche ora in frigorifero... la sua azione diuretica sarà comunque efficace.

    Questo succo è ricco di vitamine, in particolare A, B, C, E, K. E' depurativo e digestivo, dimagrante e disintossicante.
    Bevuto costantemente aiuta a migliorare problemi legati alla pelle. Ottimo per il sistema immunitario, per il sistema nervoso e per l'apparato cardiocircolatorio. Grazie alla sua azione rimineralizzante è un toccasana.