Post

Visualizzazione dei post da Gennaio, 2017

La vera connessione non è con il wifi ma con te stesso!

Immagine
In una società piena di materialità, frenesia e incertezza, si perde il vero senso, la vera essenza.
Pochi conservano questo prezioso dono: la connessione con sè stessi. Perderla vuol dire trovarsi disorientati, in confusione, storditi e lasciarsi travolgere dalla evoluzione inumana della vita. Ragione per cui ogni cosa sembra buia, triste e senza senso. Ritrovare il sè aiuta a riconnettersi con la profonda ragione di vita.
"Non si vede bene che con il cuore"diceva il piccolo Principe.

Spegnete, quindi, ogni ragione della vostra mente e leggete ciò che è scritto con il cuore e l'anima.
Cosa vuol dire riconnettersi? 
Riconnettersi nel significato più semplice vuol dire riposizionarsi nella Matrix divina, ossia nel luogo interno di massima espressione del sé interiore. Altro non è che, unpercorso di consapevolezza.
Tutti coloro i quali sono pronti a ritrovare il proprio séinteriore possono riconnetterlo alla energia della terra e di seguito a quella dell’universo.

Ognuno di noi…

Estratto di verdure per migliorare la circolazione sanguigna

Immagine
Capita spesso, a causa di una vita troppo sedentaria o per fattori genetici o per questioni legate all'attività lavorativa, di avere una cattiva circolazione sanguigna. 
La diretta conseguenza è:
pancia e gambe gonfie stanchezzaestremità del corpo freddePer evitare questo problema, buona regola sarebbe quella di svolgere costantemente attività fisica o per lo meno fare una camminata di circa 30 minuti al giorno per riattivare il microcircolo.
In casa possiamo aiutarci con l'alimentazione. Possiamo preparare un estratto naturale a base di ortaggi e verdure di stagione. Tra gli alimenti utili per questo problema in prima fila c'è la barbabietola. Infatti, ha effetti benefici sulla circolazione del sangue perché riduce la pressione arteriosa e favorisce la formazione di globuli rossi con beneficio particolare per chi soffre di anemia.

Ma cosa ci serve?


1 barbabietola,1 carotarosmarino (qualche fogliolina)

Preparazione.

Lavare bene la verdura e tagliatela a pezzi piccoli. Inserite…

Olio naturale fai da te anticellulite

Immagine
La cellulite interessa il tessuto adiposo e il sistema circolatorio. Si manifesta con la comparsa di fossette irregolari ("pelle a buccia di arancia") soprattutto su fianchi, cosce, glutei, addome e ginocchio, questo perché le cellule si gonfiano e premono sul microcircolo, generando la cosiddetta ritenzione idrica.
Quali sono le cause della cellulite?
genetiche - maggiore attività ormonale, fragilità capillare, cattiva circolazione;ormonali - eccessiva attività degli estrogeni che comporta la ritenzione idrica;vascolari - rallentamento del circolo sanguigno (una stasi che favorisce l'insorgere della cellulite); stress - vita frenetica, scarso riposo notturno, ecc.  cattive abitudini alimentari e comportamentali - alimentazione ricca di grassi e zuccheri, abuso di sostanze alcoliche, scarpe inadatte (con tacchi alti e punte strette), vestiti troppo stretti, ecc.


Prodotto anticellulite efficace qui 
Booster anticellulite cell-plus Trattamento…

Crema pasticcera light da chef senza uova e latte

Immagine
La crema pasticcera è il condimento preferito di tutti i dolci più golosi. Come tutti sappiamo la quantità di uova, latte e zucchero la rende molto calorica e unita alle classiche torte si concentra in una quantità di grassi e zuccheri molto elevati. Con questa ricetta light da chef potrete mangiare la crema più spesso e con gusto senza troppi sensi di colpa. ❤


Vediamo come si prepara.
 Ricetta:
300 ml di latte di soia 15g farina 0 10g di amido di mais 50g di zucchero di canna o 20g di stevia in polvere 1g di agar agar in polvere 1/2 bustina di zafferano buccia 1/2 limone
A piacere per maggiore gusto potete aggiungere: 1/2 cucchiaino di vaniglia 1 goccia di olio essenziale di limone
Procedimento:
La realizzazione di questa crema segue le normali regole di una comune crema pasticcera.
Prendiamo una ciotola e mescoliamo lo zucchero, l'amido, la farina, l'agar agar e lo zafferano. Insomma tutte le parti  secche della ricetta. Uniamo a filo una parte di latte e mescoliamo bene per non formare gr…

Olio essenziale di ylang ylang per favorire il buon umore

Immagine
L'olio essenziale di Ylang Ylang si ottiene dai fiori a forma di stella dell'omonimo albero tropicale ed è ampiamente utilizzato nella fabbricazione di profumi ed in aroma-terapia. 
Simile al Jasmine, il profumo dell'Ylang Ylang è considerato un afrodisiaco ed è stato usato per secoli nel corso di cerimonie religiose e matrimoni. In aromaterapia, Ylang Ylang è usato per ridurre la tensione e lo stress e favorire il buon umore ed un atteggiamento positivo. Ylang Ylang è spesso utilizzato, per il suo profumo e per le peculiari proprietà nutritive e protettive, nella produzione di prodotti di alta qualità sia per i capelli che per la pelle. Grazie alla forte profumazione, è sufficiente utilizzare una piccola quantità di prodotto, sia per l'applicazione che per la diffusione. L'Ylang Ylang si combina perfettamente con gli oli essenziali di Bergamotto, Geranio, Pompelmo e Vetiver.
USI:
Aiuta il riequilibrio ormonaleFavorisce la salute della pelle e delcuoio capelluto, è …

Le 7 regole d'oro per una buona digestione

Immagine
La digestione è un processo chimico/meccanico. Attraverso questo meccanismo lo stomaco riduce e trasforma tutti i nutrienti, assimilati con l'alimentazione, in energia utile all'organismo.

Quando vi è una digestione difficile possono manifestarsi diversi sintomi quali: pesantezza, mal di testa, dolori, aereofagia ecc. Una cattiva digestione prolungata può dare origine a: reflusso gastrico, bruciore e acidità. 
Ma la cattiva digestione  può essere anche, la conseguenza psicosomatica di situazioni che non sono state “digerite”, di realtà che rifiutiamo, o che troviamo ingiuste, e perciò ci mandano in collera. Lo stomaco assorbe tutte le impressioni che vengono dall’esterno, accoglie cioè quello che deve essere “digerito”. Leggi qui le emozioni e i disturbi gastrointestinali


Ti potrebbe interessare:
Polvere di zenzero bio
Digestione: sintomi e rimedi naturali
Yogi tea-Digestione



Vediamo le 7 regole d'oro per aiutare il nostro stomaco:
Diminuire gli zuccheri raffinatiDimnuire i grassi …

Biancospino: un aiuto per il cuore, tachicardia e ansia

Immagine
Il biancospino è una pianta usata come rimedio per aiutare il cuore, in quanto nei frutti di biancospino si trovano numerosi principi attivi che hanno un effetto benefico sul sistema cardiovascolare. Tradizionalmente i suoi fiori venivano usati contro la tachicardia legata all'ansia. Ma oggi sappiamo che, tutte le parti aree della pianta sono efficaci sul cuore e sull'apparato cardiovascolare.
Lo studio scientifico:
Studi recenti hanno evidenziato che il biancospino è una pianta positiva sia per il cuore che per tutto l'apparato cardiovascolare. Grazie all'azione esercitata dagli oligomeri procianidici (Opc) presenti in tutte le parti aeree, il biancospino riduce lo stress ossidativo nel miocardio, aumenta il flusso coronarico migliorando l'apporto di ossigeno al muscolo cardiaco. Gli estratti di biancospino hanno anche un effetto inotropo positivo, sia sull'ampiezza che sulla contrazione dei miociti, ed un effetto antiaritmico generale. A questo si aggiunge un…